La Barriera 3.0 - Sito Italiano non Ufficiale su George R.R. Martin

NEWS

Intervista a Esmé Bianco / Ros


Ecco di seguito l'intervista di qualche tempo fa ad Esmé Bianco (interprete del personaggio di Ros nella serie tv Game of Thrones), curata da The Daily Beast.

‘Il Trono di Spade’: Esmé Bianco parla di Ros, di sessesposizione, nudità e altro

18 maggio 2012
La prostituta sempre nuda Ros è al cuore della mini-controversia sulla “sessesposizione” del Trono di Spade. Jace Lacob parla all’attrice Esmé Bianco della truce traiettoria del suo personaggio.
 
I fan della serie HBO Il trono di spade che hanno letto I voluminosi romanzi della serie “Le cronache del ghiaccio e del fuoco” di George R.R. Martin sulla quale è basata la serie tv hanno un vantaggio sui non lettori, dato che sono fin troppo consapevoli di ciò che accade.
Ma, nell’adattare Il trono di spade dal lavoro di Martin, I produttori David Benioff e D.B. Weiss a volte si allontanano dai testi per esplorare sequenze fuori camera, inserire nuovi colpi di scena, e creare nuovi scenari da fronteggiare per i personaggi. Nella prima stagione, Benioff e Weiss sono arrivati a creare un personaggio originale apposta per la serie: la prostituta Ros, che è finita velocemente a letto con molti dei principali giocatori e continua a fare la sua comparsa qua e là nella seconda stagione.
Fiera rossa che ha affrontato la sua strada fino a una posizione di relativo potere in un bordello di Approdo del Re di proprietà del Petyr “Ditocorto” di Aidan Gillen, Ros è interpretata dalla ventinovenne attrice inglese Esmé Bianco, già interprete di burlesque, cantante, e modella di lingerie per Agent Provocateur e Modem Courtesan. Inizialmente immaginata per apparire solo nel pilota, Bianco – che ha detto che il suo personaggio è stato creato inizialmente al servizio della trama – ha continuato ad aggiungere livelli di imprevedibilità alle sue apparizioni. Dato che è stata creata per la serie tv, gli spettatori non sanno mai cosa aspettarsi da Ros… o cosa diventerà il suo ruolo nella storia complessiva.
Quando abbiamo visto l’ultima volta la Ros di Bianco, che ritorna ne Il trono di spade nell’episodio di domenica, veniva costretta a colpire brutalmente una collega prostituta, Daisy (Maisie Dee), dal sociopatico re bambino Joffrey (Jack Gleeson). È stata una scena selvaggia e disturbante di violenza e punizione ed è servita per ricordare che Ros è un burattino in un grande gioco di potere.
“Le cose non diventano molto più luminose per Ros”, Bianco ha ditto a The Daily Beast, tra cocktail in un locale di Hollywood. “Stavo cercando di pensare ad un personaggio che sta andando bene in questo momento… e non ce n’è nessuno. Sta avendo un periodo difficile come chiunque altro”.
La scena in questione porta al dibattito dei critici su Twitter, che si chiedono se Joffrey abbia effettivamente forzato Ros a stuprare o sodomizzare Daisy con uno scettro a testa dii cervo, cosa che Bianco nega velocemente. “Wow, no”, dice. “Ciò che è stato tagliato nel montaggio è stato che la stavo colpendo e vedete lo scettro venire giù con sangue allafine… ma in realtà io sto colpendo un cuscino. Dovevo colpirlo con tutte le mie forze, e ho rotto lo scettro. Le gente lo stava incollando perché le corna erano venute giù”.
A parte il mini-dibattito, la scena scioccante sottolinea l’esplorazione della corsa al potere che aumenta costantemente. Qui a Ros viene data una scelta: colpire la ragazza quasi a morte oppure morire.
 “Non importa dove ogni personaggio pensa di essere arrivato in termini di potere, c’è sempre qualcuno che lo vuole buttare giù”, dice. “È l’unica volta che vediamo Ros senza che il suo sex appeal faccia nulla per lei e non la porta fuori dalla situazione. Non c’entra con il fatto che è una prostituta; c’entra col fatto che è semplicemente un’altra persona che Joffrey sta per buttare giù”.
Di persona, Bianco colpisce: graziosa e con la pelle di porcellana, un cigno candido. Ha lasciato indietro una carriera di burlesque quando si è traferita in America per concentrarsi sulla recitazione. Nota per i suoi ruoli neo-burlesque – cose veloci, oscure e spiritose  (“Nessuno dedica l’attenzione a guardare una ragazza che si toglie le calze per 15 minuti”, dice) – così come il suo primo spettacolo, “Le nozze bianche”, nel quale interpreta una sposa che viene piantata all’altare, Blanco ha recitato nei circoli e ha dato uno spettacolo con buone recensioni al Victoria & Albert Museum di Londra, dove dalla cima di un pianoforte cantava “Put the blame on mame”, una canzone resa famosa da un’altra icona rossa, Rita Hayworth.
“Essendo nuova in città, era veramente importante concentrarsi e buttare giù”, ha detto della sua decisione di concentrarsi sulla recitazione. “Non volevo che il fatto che stavo facendo spettacoli di burlesque e anche togliermi i vestiti ne Il trono di spade mi facesse improvvisamente vedere come ‘la ragazza nuda’”.
È stata molto discussa la quasi costante nudità di Ros nella serie tv e ciò che l’accademico Myles McNutt ha definito “sessesposizione” (sexposition, NdT), l’uso che la serie fa della nudità a servizio dell’ambientazione o di grandi andane o di monologhi o di esposizione. Bianco è stata tipicamente al centro di questa controversia, comparendo nella scena della prima stagione nella quale Ros ed un’altra prostituta donna “praticavano” l’un l’altra mentre il Ditocorto di Gillen indulgeva in un monologo. Bianco era fin troppo consapevole delle critiche che la scena e le altre simili avrebbero generato e se le aspettava.
“Non c’era modo per far sì che la scena di Ditocorto nel bordello non arruffasse un paio di penne”, ha detto”. “I libri non sono una lettura facile. Sono brutali ed hanno una buona quantità di sesso. Sarebbe stato ingenuo pensare che HBO avrebbe preso una storia del genere e ne avrebbe fatto semplicemente… la versione pulita. Quella scena è stata girata fantasticamente e mostra abbastanza chiaramente il tipo di mondo nel quale i personaggi stanno vivendo”.
Dice anche qualcosa su Ditocorto come personaggio. “È molto rivelatrice sulla relazione con Catelyn (Michelle Fairley)”, dice Bianco. “Sta guardando queste due ragazze laggiù, e non gliene importa nulla. Tutto ciò cui è interessato è il gioco del potere e questa donna che non è mai riuscito a sposare”.
Cosa che può essere persa alla prima occhiata a causa delle due donne nude nel sottofondo. Tuttavia, Bianco ha confessato che sia questa scena che una prima tra Ros ed il Theon Greyjoy di Alfie Allen hanno rivelato dettagli sui loro personaggi che forse non sarebbero venuti fuori se fossero state più controllate. Ma la presenza di corpi nudi si è rivelato difficili perche alcuni guardino oltre.
Quando c’è una donna nuda sulla scena, la gente comincia a dare giudizi su questo”, ha detto Bianco. “Sono stato qui [a Los Angeles] quando Il trono di spade è uscito, così non so quanto differente sia stata la reazione in Europa, dove la gente è molto più tollerante sulla nudità sulla scena. La gente [qui] vede un paio di seni, e si dimentica che c’è una storia che va avanti”.
Tuttavia Bianco pensa che l’oggetivizzazione delle donne in situazioni come queste non è più veramente rilevante. “L’oggettivizzazione è quasi una scelta che fai tu”, ha detto. “Come interprete di burlesque, non ho scelto di ossere oggettivizzata. Sto intrattenendo la gente, e la gente può scegliere di vedermi come un oggetto perché sono nuda, ma io non scelgo di vedere me stessa così… detengo io il potere”.
“È quasi un argomento datato in un modo o nell’altro, perché nessuno sta forzando nessuno per essere in questa situazione. Non penso che il fatto di essere una donna mi renda improvvisamente più vulnerabile o più intrinsecamente usata o abusata”.
La Rosdi Bianco è diventata lentamente un connettore ideale tra molti dei personaggi principali, costruendo un arsenale di segreti mentre attraversa la strada di Tyrion (Peter Dinklage), Theon, Littlefinger, Joffrey, il Gran Maestro Pycelle (Julian Glover), e altri. E, anche se non vediamo mai il loro incontro, Jon Snow (Kit Harington) ha rivelato di aver quasi perso la sua verginità con Ros.
“C’è decisamente qualcosa da dire a favour del fatto che è una rete commune tra tutte queste persone, che non penso se ne accorgano”, ha ditto Bianco. “La gente non è controllata attorno a lei, cosa che si rivelerà interessante”.
Bianco vede Ros come se avesse subito una grande trasformazione. “C’è una persona dietro la trama”, ha detto, e Ros fa di più che semplicemente vestirsi da vedova. “è una ragazza spavalda, e non c’è modo di negarlo”, ha detto Bianco. “Sa quanto può spingere, ma sa anche a quale punto la società non la accetterà mai… I problemi che affronta sono molto rappresentativi dei problemi che le donne affrontano oggigiorno, ma speri che non troppe donne siano forzate a picchiare le loro colleghe con un grande scettro a testa di cervo.
Bianco è oscura su dove Ros sia diretta, comunque. “Qualsiasi cosa è possibile se la tua testa non viene tagliata via”, ha detto, ridendo. “Per quel che mi riguarda, se non sei morto nei libri, allora hai un’opportunità di lottare”.


Commenta sul Forum