La Barriera 3.0 - Sito Italiano non Ufficiale su George R.R. Martin

NEWS

Intervista a Coster-Waldau - TV2


Fonte tvtid.tv2.dk - Traduzione di Lord Beric



Come è stato lavorare a stretto contatto con una star internazionale come Lena Headey?

È stata un'esperienza davvero buona. Lei è supersexy e intelligente - e lei è molto divertente. Era davvero incinta durante le riprese, ma non in stato così avanzato, non si vedeva chiaramente. Eppure lei è stata costretta ad avere uno stand-in in una scena di nudo con me.


Una scena di nudo? Ma non interpretate fratello e sorella?

Sì, è vero... ma comunque, lei è completamente nuda. Non posso soffermarmi sul perché. Lo vedrete nella serie.


Interpretando una guardia reale, ti è capitato di dover girare scene a cavallo?

Sì, un sacco. Ho provato un paio di volte, prima, quindi è andata molto bene. Ma ovviamente dipende sempre da che cavallo ti danno. [risate]


Ho letto che i fan americani di A GAME OF THRONES pensano che il tuo naso non vada bene.

È vero, alcuni pensano che il mio naso non vada bene perché è spezzato. Pensano che io vada bene in generale per il ruolo di Jaime Lannister, ma che non vada bene il mio naso. Mi sono rotto il naso da bambino - è stato sicuramente durante un gioco un po' selvaggio. Quindi sembra un po' fuori posto. Ma non ho intenzione di farci niente.


Qual è il tuo rapporto con i giochi di ruolo e di avventura a cui, dopo tutto, appartiene A GAME OF THRONES?

Ho provato a giocare di ruolo qualche volta. È stato al liceo, ho giocato a "Dungeons&Dragons". Avevo mangiato una torta di hashish, che mi fa fatto stare decisamente male. Ho corso in giro per un bosco con un bastone e ho cercato di catturare gli altri. Penso che avessero messo troppa marijuana nella torta, perché mi ricordo di essermi finalmente seduto a terra e di aver iniziato a sproloquiare sui miei problemi e quelli della mia famiglia. È stata un'esperienza molto triste e traumatica. In genere ho avuto poche esperienze con droghe e cose del genere.


Di recente hai iniziato un progetto televisivo americano, una serie di fantascienza chiamata VIRTUALITY. Che te ne è parso?

È stata una bella esperienza. L'azione si svolgeva nel futuro, in una sorta di scenario apocalittico indotto dai cambiamenti climatici. Il titolo VIRTUALITY deriva dal fatto che la gente conduce una doppia vita virtuale in un mondo meraviglioso creato artificialmente. È veramente ben fatto, con molti effetti speciali. Ho avuto il ruolo principale del comandante di nave spaziale Frank Pike.


È una serie TV?

No, sfortunatamente. Il pilota ha avuto una recensione magnifica, ma non sembra che si andrà oltre, quindi abbiamo solo un'ora e quaranta minuti. Speravo andasse diversamente, sarebbe stato un grande successo, anche per via del fatto che Ronald D. Moore (l'uomo dietro BATTLESTAR GALACTICA) era il produttore. Ma la FOX, che finanzia la produzione, non osava investirci troppo. E credo perché l'atmosfera è troppo densa, o oscura per gli Americani, ed è anche una produzione molto costosa a causa dei numerosi effetti speciali. Ma il pilota uscirà come film in DVD.


Come descriveresti la differenza che passa tra le serie TV danesi e quelle americane?

Non ci sono vere differenze, escluso il fatto che negli USA ci sono dietro molte più persone. In genere ci sono cast più ampi con molte comparse. Nelle serie danesi puoi sperare che ci siano 200 comparse in certe scene, ma non puoi permettertelo. D'altro canto in Danimarca le riprese sono pià rapide. Nelle produzioni statunitensi le registrazioni individuali prendono molto più tempo, perché c'è molto footage alla parete blu e molti effetti speciali.


Hai dei gruppi di fan negli USA, e se sì, sono in rapporto con i tuoi fan danesi?

Ci sono alcuni siti dedicati a me. Ma in effetti non ho molto controllo su quello che accade là dentro.


Ti vedremo presto in un ruolo chiave nel film TV BLEKINGEGADE. Come descriveresti il personaggio che interpreti, January Weimann?

È un film, quindi è naturale che ci sia una versione romanzata di Jan Weimann. Ma come il personaggio TV è un uomo di carattere, disposto a tutto per raggiungere i suoi obiettivi. Ama sua moglie (interpretata da Helle Fragralid), ha una relazione appassionata e cerca di mettere una separazione tra la sua carriera criminale e la sua vita privata. Ma è chiaro che più resta coinvolto, più sono le spiegazioni che deve dare alla moglie. E lei si rende conto che lui non è completamente sincero.


Hai in programma altro lavoro in TV, danese o straniero che sia?

Non ci sono altri progetti all'estero. L'anno prossimo però avrò una parte in una serie TV danese, ma non posso dire di che si tratta.


Commenta sul Forum