La Barriera 3.0 - Sito Italiano non Ufficiale su George R.R. Martin

NEWS

GoT: Intervista a Jason Momoa alias Kahl Drogo



In un'intervista alla Den of Geek, l'attore Jason Momoa parla del suo ruolo, Kahl Drogo, in  Game of Thrones e di quello di Conan, nell'omonimo film che dovrebbe uscire nelle sale americane il prossimo 19 Agosto.

Qui di seguito la traduzione:
Nel periodo che precede il rilascio della serie fantasy Game of Thrones, abbiamo incontrato l'attore Jason Momoa per parlare del suo personaggio e di ciò che si aspetta dalla prossima uscita del film Conan...

Pubblicato il 4 Aprile 2011

Game of Thrones può essere considerato un dramma Fantasy in cui ruota un'intero pianeta ricco di personaggi che si tenta di ricordare; una figura tuttavia si staglia al di sopra delle altre per via della sua imponente aura oscura. Ci stiamo riferendo a Kahl Drogo, l'erculeo guerriero signore di una tribù di barbari, interpretato da Jason Momoa; che, nonostante parli una lingua incomprensibile è presto diventato uno dei personaggi più particolari della serie.

Momoa è anche impegnato ad interpretare il ruolo di Conan il Barbaro, che è in programma di arrivare nelle sale quest'estate; siamo entusiasti di avere avuto l'opportunità di sederci ad un tavolo con questo attore e poter discutere con lui dei suoi ruoli, Kahl Drogo e Conan.

N.B.: L'intervista contiene alcuni lievi spoilers su Game of Thrones ed anche un linguaggio colorito.
DoG: Hai pensato, data la reputazione di HBO, di andare sul sicuro?
JM: Quando ho ottenuto Stargate:Atlantis mi sono detto "mi piacerebbe andare su HBO. I miei sogni sono diventati realtà. Quando ho ottenuto il ruolo, quando l'ho letto l'ho subito trovato interessante, perché dovevo anche parlare questa lingua straniera.
Ho letto il libro, ho avuto solo due giorni per farlo, poi sono stato scritturato. Subito dopo l'audizione ho letto tutto il resto ed è così grande il modo in cui si lavora con questi personaggi.
Se ci pensi, nei primi episodi, il mio personaggio è solo questa sorta di re dal fare intimidatorio, tuttavia, man mano che lo si vede innamorarsi e quanto sia fragile rispetto al suo aspetto stoico, si finisce con considerarlo come altri personaggi, che sebbene appaiano come dei bravi ragazzi in realtà sono esattamente l'opposto.
Questi personaggi sono tutti molto ricchi.
Alcune delle battute che pronuncio non le ho mai sentite da nessuna parte in TV o nei film. E poi c'è questo incredibile linguaggio che hanno inventato.

DoG: E' stato difficile impararlo?
JM: Sì, lo è stato, ma è anche stato un'onore. Non credo mi capiterà ancora di poter interpretare un ruolo come questo. E' semplicemente fantastico tuffarsi in questa lingua. Non posso parlare altre lingue. Ora è inglese e Dothraki, ma è stato come un viaggio. Persino il supervisore degli script mi ha detto "Sei perso. Sei da solo."
E' stato il lavoro più duro e più grande allo stesso tempo.

DoG: Il tuo personaggio è piuttosto brutale nei confronti della sua nuova moglie. Non è un po' spiazzante per te?
JM: Sì Come mi alleno? Devo solo staccare tutto, ed è brutale. Amo Emilia (Clarke). E' come una sorellina per me. Non è come quando si fanno le acrobazie, dove si sta solo giocando. Lei piange davvero. E' fantastica.
Ma poi si innamorano ed è questo enorme bellissimo periodo che vedrete.

DoG: Sei stato contattato per Game of Thrones oppure hai fatto il provino?
JM: Ho fatto il provino. Ci sono voluti circa 7 mesi, credevo di essere andato bene, ma non ho sentito nessuno per 6-7 mesi. Sembrava non finire mai..Credo che ciò che mi ha fatto ottenere la parte, oltre ad essere assolutamente fantastico ed un grande attore (sto scherzando!), sia stato fare l'Haka. Sai cos'è l'Haka? E' un canto di guerra. Ho pensato che nelle scene che stavo facendo non si riusciva a carpire la vera essenza di questo guerriero. Come avrebbe dato ordini ai suoi uomini, come sarebbe stato in battaglia? Ho voluto trovare un modo per rappresentarlo ed ho sfruttato un po' le mie origini. Sono mezzo Hawaiano. Sono entrato in HBO ed ho detto: "Non abbiate paura o che, però quando ci si trova davanti ad un uomo grande e grosso che fa l'Haka, deve sentire qualcosa. Devi avvertire una certa energia venire verso di te." E le due piccole donne bianche avevano una faccia come per dire "Porco cane!" La gente usciva dalle stanze per vedere cosa stesse succedendo. Avevo lasciato il segno. E mi hanno dato la parte di Conan. E' un'ottimo modo per iniziare un provino. Il mio cuore batteva all'impazzata e sono sicuro che anche il loro battesse forte.

DoG: C'erano molti stunt-man?
JM: No, non ce n'erano. Per questo ho girato il pilot, poi me ne sono andato, ho girato Conan e sono ritornato per girare l'intera serie. C'è stata una scena importante che abbiamo inserito, ma che non è nei libri. Sono andato da David Benioff e gli ho detto "Sono Conan. Ho appena combattuto 17 dannatissime battaglie. Spero tu abbia qualcosa che mostri quanto il mio personaggio (Drogo) sia un potente signore della guerra. Deve pur combattere un po'".
Guardo i film d'azione e di solito non ci si ricorda quando Jason Statham tira un calcio o un pugno. Si ricorda l'intero bagaglio di azioni. Guarda per esempio Indiana Jones. C'è un'uomo con la spada, Indiana Jones gli spara, ci si ricorda di questo particolare. Joker ne Il Cavaliere Oscuro, quando dice "Vuoi vedere un gioco di magia?", lo si ricorda.
sSono certi particolari che si ricordano. Volevo fare qualcosa del genere anche con Drogo. Non usa mai un'arma, si avvicina molto. E' davvero un osso duro. E' come scontrarsi con un orso. Non riesci a guardarlo negli occhi. Volevo che trasparisse la stessa aria intimidatoria. Voglio trasmettere quella sensazione del tipo "Oddio, sono fritto".
Avevo una certa idea, quella di strappare la lingua di quel tipo e ricacciargliela in gola (probabilmente si riferisce a Viserys), ed ho pensato che fosse fantastico. Ed ho realizzato il mio sogno. Ce l'abbiamo fatta.  Poi mi sono detto "Non abbiamo bisogno fabbricare una lingua. Si può anche usare un petto di pollo insanguinato o roba simile.
Invece hanno realizzato una gola intera con la lingua. Così mentre lottavo con questo tipo che tremava e piagnucolava, parlavo Dothraki. Lui aveva lo sguardo di uno che dice "Dovrai prima uccidermi", mentre io ero tipo "L'ho già fatto".
Hanno fatto il modo che diventasse reale. E' stato fantastico essere insieme a tutti questi grandi artisti e scrittori. Puoi sentirti libero di creare il personaggio come più ti aggrada.

DoG: Tendi spesso ad avere questi ruoli da duro.
JM: Sì, ,ma la cosa divertente è che io non sono così. Sono un deboluccio non il re in assoluto. La mia signora moglie lo è....però ovviamente ho quel tipo di sguardo, quindi.....

DoG: Ti piacerebbe fare una piccola sit-com?
JM: Mi piacerebbe, sono molto divertente sai? E romantico. Ma mi piace molto Drogo, il suo amore è fantastico. Non c'è nessuno come lui in TV. E' dannatamente fantastico. E Conan è lo stesso. Ma anche no, lui è un re, ma no. Ho creato entrambi in modo diverso.
Non voglio essere come Spider-Man o Batman, il buono che fa le cose da buono. Sono una macchina per bere, mangiare e fare sesso. Un pirata, un ladreo, tutte cose che adoro fare. E' un anti-eroe. Non salva fanciulle in pericolo, lui stupra le fanciulle in pericolo.  E dopo aver conquistato un regno uccide qualche serpente. E' bellissimo!.
Le storie di Robert E Howard...è divertente essere un'anti-eroe. Sono queste le circostanze che fanno di lui un'anti-eroe. La sua vita è sempre sul filo del rasoio.

DoG: Quindi ti piace interpretare i ruoli da cattivo.
JM: Mi piace fare il cattivo bravo ragazzo. Sono fortunato a poter interpretare questo personaggio cattivo che voi amate. E' Dirty Harry. Mi piace Clint Eastwood. Mi piacciono questi forti silenzi in cui non devi dire merda a meno che sia indispensabile, ma quando accade è meglio che drizzi le orecchie. Io non sono proprio così, sono più un chiaccherone, sono più nervoso. Non sono il tipo da lunghi silenzi. O per lo meno, non una volta che mi hai conosciuto.

DoG: Com'è stato interpretare Conan?

JM: E' stato duro. Non ho mai fatto da guida a nessuno. Questa è stata la prima volta in cui ero un vero leader con delle responsabilità sulle spalle, e con l'obbligo di agire in certi modi. Ho dovuto lavorare molto per rimanere nel personaggio.

DoG: Quanto ti sei allenato?
JM: Molto. Circa 6-7 ore al giorno. E devi mangiare pollo bollito, che appare buono, ma non lo è. Sa di cartone bagnago. Mangi cartone bagnato ogni 2 ore. Ho lavorato molto.
Ho avuto modo di vedere un pre-montaggio, la gente ne sarà colpita. Non stiamo cercando di fare il remake a qualcosa che ha già fatto Arnold. E' una storia completamente nuova. Lo stesso personaggio leggendario però. Ci sono queste tonnellate di storie fantastiche scritte da Robert E Howard negli anni 30, ne abbiamo condensate un paio e ripresentate al pubblico in una versione più nuova e fresca.

DoG: Le storie di Howard hanno una certa portata. E' qualcosa di cui avete discusso, relativamente al ruolo?
JM: Assolutamente sì. Abbiamo cercato di rendere omaggio ai fans di Howard. E' una cosa che amo. Una delle cose più belle per me era poter vedere i disegni di Frank Frazetta. I miei genitori erano entrambi pittori e poter vedere Frazetta ... - Li avete mai visti? Quelli di Conan sulla pila di teschi? Fenomenali.

DoG: Ci saranno dei sequels, quindi?
JM: Sì, c'è un seguito a tutto. C'è un Fast & Furious 7, no? C'è Pirati dei Caraibi 4. C'è un sequel per tutto.

DoG: Sei preparato all'esplosione di fans dopo l'uscita di questo film?
JM: Spero solo che a loro piaccia, perché mi sono fatto un culo così e spero la gente impari ad amarlo. Ci saranno sicuramente gli imbecilli che diranno (adatta la voce) "Non è come quello degli anni'80"...Spero bene di no, perché quelli erano i fottuti anni '80. Possiamo fare molto di più ora, carino. Alcuni diranno "Oh ma non è Arnold", bhe, merda, certo che no Sherlock! Non ho certo emulato Arnold. In nulla.

DoG: Ti importerebbe se Arnold desse la sua benedizione?
JM: Non mi interessa. Adoro Arnold, lo rispetto e mi piace guardare i suoi film. Adoro True Lies, adoro tutto da lì fino a Kindergarten Cop. Ha avuto una grandissima carriera.
Ovviamente fancedo film d'azione seguo le sue orme in un certo senso, ma non riesco a confrontarmi con Arnold. Non mi era mai capitato di mettermi "nei suoi panni". Credo che ciò che ho fatto possa piacere oppure no. Ma non smetterò solo perché non piace.

DoG: Pensi di poterlo battere in un combattimento?
JM: No, sono sicuro che mi spaccerebbe il culo. Ho sempre pensato che sarebbe divertente essere su Saturday Night Live, fare una scenetta, provocarlo e poi essere sbattuto al tappeto. Credo che sarebbe divertente. Ho sempre la battuta pronta e sarebbe fantastico farmi sbattere in giro per la stanza.

DoG: Ti sei mai procurato qualche ferita interpretando ruoli simili?
JM: Si, mi è rimasta qualche cicatrice. Ma fa parte del gioco. Anche i pulcini scavano cicatrici, giusto?

DoG: Eri già un cavaliere esperto?
JM; No, Detesto i cavalli (ride).

DoG: Hai scelto un gere pessimo in questo.
JM: Già (ride). Cosa? A torso nudo? Non ci sono parole. Su un cavallo? Sono il tuo uomo! Se guardi Conan pensi "Wow è un grande a cavallo" in verità io me la facevo sotto. Ho odiato ogni singolo momento.
Mi dicevo "odio questo cavallo".  Conan2 inizierà con me che mangio quel dannato cavallo! Sicuramente. Non sopporto quel cavallo.
Detto questo, in Game of Thrones invece ho  amato i cavalli. E' stato come se avessi ricominciato a farmeli piacere ancora, poi quando ho girato Conan li ho odiati nuovamente.

DoG: Quindi se Game of Thrones o Conan ne prendessero un'altro...
JM: Cambierei cavallo. Non esiste "Vogliamo questo perché è bello grosso." Io sono più per "Nah. Ne cerco uno che non sia stupito e non cerchi di uccidermi.

DoG: Sei stato disarcionato spesso?
JM: Sì, ha scalciato mentre eravamo al galoppo e gli sono scivolato sul collo finendo co sedere per aria. Sono caduto sull'erba.
La prima volta che sono salito su un cavallo in Conan, ne avevo uno che non riuscivo a fermare. Ero lì che dicevo "fermati, fermati", ma lui non si fermava. Mi sono rotto le costole prima ancora di cominciare. Non un grande inizio per un film.

DoG: Com'è lavorare in Game of Thrones rispetto a Stargate?
JM: Bhe, non ci sono cavalli ed indosso abiti, per esempio (ride). Mi è piaciuto molto Stargate. Mi sono divertito un sacco ed è stato un grande campo di addestramento. Mi ha preparato ad interpretare un ruolo principale, sai è stato davvero fenomenale stare in una famiglia per 4 anni e poter sperimentare.
Quando fai un film, incontri tutti, vai da un posto all'altro. E' come unirsi ad un circo. Fare uno show per 4 anni significa conoscere tutti. Ti senti al sicuro ed a tuo agio. Puoi giocare un sacco con il tuo personaggio, si evolve nell'arco di un lungo periodo di tempo. Mi è servito molto per prepararmi a Conan e Drogo.
Anche fare il genere sci-fi fantasy non limita le tue possibilità. Vai in posti che non sono reali, ed è divertente. Mi ritrovo in questi generi e non ci bado. E' divertente.

DoG: E' questo il genere che ti piace leggere o guardare?
JM: Niente affato, il che è strano. Mi piace leggere, ma non ho la TV. Non ho un'e-mail, non ho il telefono. Leggo libri, mi prendo cura dei miei figli e suono la chitarra. Mi piace la poesia haiku giapponese, mi piace Charles Baudelaire, le biografie e qualunque cosa catturi la mia fantasia.
Sono un ritorno al passato. Forse sono un barbaro.

DoG: Jason Momoa, grazie mille.

Game of Thrones sarà sugli schermi del Regno Unito il 18 Aprile su Sky Atlantic. Conan il Barbaro uscirà nei cinema il 19 Agosto.

























Commenta sul Forum