La Barriera 3.0 - Sito Italiano non Ufficiale su George R.R. Martin

NEWS

Intervista a Fairley - DIY


Fonte www.thisisfakediy.co.uk - Traduzione di Lord Beric




Perché Catelyn focalizza il proprio odio su Jon Snow quando è stato Ned a tradirla?

Questo è uno dei molti aspetti di Catelyn che mi ha affascinata. Lei, in superficie, sembra incredibilmente leale, una donna onorevole di una nobile famiglia che agisce sempre nel modo giusto, ma l'unica cosa che non può controllare è l'odio che ha per Jon Snow. Lo accetta nella sua famiglia ma è come se lo detestasse e non potesse farci nulla. Non può prendersela con Ned e si riversa su Jon perché gli ricorda il tradimento di Ned. E non è in grado di venire a patti con quel tradimento, la cui manifestazione è Jon Snow.


Che cosa ne pensi dell'evoluzione di Catelyn, da moglie e madre a leader?

Beh, è un ruolo che deve assumere, penso controvoglia. Non ha mai manifestato un simile desiderio, non penso abbia mai voluto essere regina o che altro, è felice di essere moglie e madre, quello è suo ruolo. Dirige sapientemente Grande Inverno, è una madre felice, fa bene il suo mestiere, i suoi figli sembrano molto felici. Penso che quando si dirige a sud per avverture Ned del pugnale e di chi possa esserci dietro, si ritrova improvvisamente al centro dell'attenzione, in una società comunque maschilista. Non è una codarda, è semplicemente una persona che ha tante qualità dentro di lei ma non le ha mai dovute utilizzare fino al suo viaggio di ritorno da Approdo del Re, quando improvvisamente Tyrion Lannuster entra nella locanda. Lì agisce per istinto. Ha il senso di cosa sia giusto e sbagliato, ha una bussola morale e vuole che quell'uomo paghi per ciò che ha fatto a suo figlio. Importa poco cosa scateni a quel punto come conseguenze. Tutto questo la catapulta su una differente traiettoria che poi continua a seguire. Poi perde il marito, e penso che tutte queste cose che le capitano ne incrementino la forza.
Con la morte di Ned credo si arrivi ad un certo punto, che ho trovato molto interessante, in cui manca il crollo emozionale che uno si potrebbe aspttare, ma proprio perché in ultima analisi Catelyn non può lasciarsi andare, deve resistere oppure penso che collasserebbe, e non può farlo perché deve pensare ai figli. È quasi come se il dolore che prova per Ned sia l'energia di cui ha bisogno per andare avanti, il propellente per la sua sete di vendetta.


Che cosa hai usato come modelli per entrare in un mondo fantasy?

Ho fatto molto teatro, molto Shakespeare, Ibsen, Chekov, Sartre, per dire... tutte le commedie! Penso che in qualsiasi modo si approcci un personaggio del genere si debba partire da un punto di vista umano: sono persone reali, ed i ragazzi, David e Dan e gli altri autori lo hanno messo molto in chiaro. Quindi per quanto mi riguarda capisco le motivazioni, le razioni, le rivelazioni, e punti salienti e le espolosioni. Anche il gioco del trono che inizia a giocare. Inizia a pensare di più come un uomo, e inizia a giocare un gioco per uomini.


È un tipo a Lady Macbeth, no?

Ha molta forza, poi dipende da come uno vede Lady Macbeth. Non cerca il potere come lei, ha un forte senso di cosa è giusto e cosa è sbagliato, vuole vendetta per la morte del marito e vuole indietro i suoi figli.


Che ne pensi dell'attrattiva globale di GAME OF THRONES?

È orientato ai personaggi, e questa è una delle sue forze principali, vedi, gli episodi 1 e 2 della prima stagione - diretti da Tim van Patten - danno il tempo di conoscerli, di conoscere il loro mondo, come funziona, gli intrighi, i tradimenti, le menzogne. Anche le cose buone, come vive la gente, i loro fondamenti morali. Se si tolgono le caratterizzazioni di genere, potrebbe essere un'opera molto contemporanea, moderna. Potrebbe essere ambientata oggi, per via delle sfide che i personaggi si trovano ad affrontare. Penso sia una storia molto umana, la gente la può capire, gli spettatori possono immedesimarsi nei personaggi e vivere i loro dilemmi, le loro indecisioni. È intrigante, riguarda il potere e la ricchezza ed i loro abusi. E anche la debolezza che si trova dietro qualcuno che pare così assetato di potere e folle, nessuno è come sembra nella serie. Credi di arrivare a conoscerli ma non è così.
Penso che lo staff ed il reparto artistico e dei costumi abbiano fatto un lavoro meraviglioso. Hanno creato un mondo intero. I costumi, i gioielli, le armature, gli stemmi, gli ambienti. Cammini in un set e sei completamente trasposto in un altro mondo. Se un corvo entra e ti porta un messaggio, è scritto su pergamena fine, ha un sigillo impresso, e qualcuno lo ha realizzato in bella grafia. Ogni cosa è di quel mondo, i dettagli sono magnifici.
È stimolante. Ti da la sensazione di farne parte. Se c'è un banchetto il cibo è vero. Ogni cosa è vera, i fuochi sono tutti reali e sugli spiedi ci sono animali veri. L'attenzione ai dettagli sta qui. Come quando Bran è a letto e io brucio incenso, è vero incenso, non è solo fumo, odora davvero di chiesa, è fantastico.
È assolutamente delizioso lavorare per qualcosa di così reale. La qualità e la produzione sono da sogno. Si tratta sempre della HBO,m e questa è la qualità che si richiede lavorando per loro. È bellissimo. Mi sento privilegiata per essere stata coinvolta. Molto.


Hai letto i libri?

Ho iniziato quando ho saputo di avere la parte e naturalmente mi sono appassionata e poi ho scoperto die ssere arrivata troppo avanti, stavo scoprendo troppe informazioni e troppo presto, e quindi mi sono fermata. Ora leggo un libro a serie.


Pensi che queste conoscenze abbiano influito sulla tua interpretazione di Catelyn?

Sì, molto. Va bene è si tratta di storia, se è sulla storia con Ditocorto, ad esempio. Se il tuo personaggio lo sa è solo un bene che tu lo sappia. Ma se si tratta di intrighi e il tuo personaggio non ne è a conoscenza non penso che dovrei saperlo perché potrebbe influire sulla recitazione.


Sai come finirà Catelyn?

Lo so, perché molti me lo hanno detto. Penso che il suo sia un viaggio fantastico, e mi piace molto. Ciò che spezza il cuore di lei è il suo obiettivo di riavere i figli di nuovo con sé, questo è quello che vuole e farebbe di tutto per quello.


Alcuni hanno descritto Catelyn come una mamma orsa. È una descrizione accurata?

Oh, questo è carino. È come un metaupo, in fondo. Ha gli artigli.


Su cosa lavori quando non stai girando GAME OF THRONES?

Ho appena terminato un pezzo teatrale, HUIT CLOS, che sarebbe un pezzo brillate di Jean-Paul Sartre! Ho iniziato a lavorarci a dicembre e ho finito tre settimane fa, e poi ho fatto alcune riprese per il Channel 4.
Si spera di continuare a lavorare. Non posso dedicarmi davvero al teatro mentre giro perché le riprese durano sei mesi, non è detto che uno sia impegnato ogni giorno o ogni settimana, ma significa che devi viaggiare molto. Quindi non puoi fare teatro a Londra se devi girare a Belfast o chissà dove.
Siamo in una bella posizione perché sappiamo di avere questo lavoro ogni anno, ma è anche un plus se uno può utilizzare gli altri sei mesi, ed è positivo, ma a volte le date cozzano e devi proprio andare, "devo dare la precedenza alla HBO, è tutto." Sono molto fortunata ad avere questo lavoro.


Che ne pensi della seconda stagione?

Penso sia meravigliosa, questo è tutto quello che posso dirvi. Non sono autorizzata a parlarne. Mi spiace, mi spiace, mi spiace! Non sparate sul messaggero! Penso che in effetti vi piacerà moltissimo, la stagione due vi stupirà, è fantastica e ci sono molti nuovi personaggi.


Cosa ne pensi del girare in Irlanda del Nord?

È fantastico, perché molte delle location sono posti che conosco molto bene, cosa che penso aggiunga molto a quanto uno si sente bene o male in un certo ambiente, perché Catelyn non è originaria del nord ma ci vive e ci ha vissuto per lungo tempo, quindi lo conosce bene e c'è quel tipo di relazione che io ho con l'Irlanda. Sai, ci ho vissuto. Molte delle location in cui siamo andati o che abbiamo usato per la seconda stagione sono posti in cui sono cresciuta.


Sei diventata una specie di guida per il resto del cast?

Di solito si arriva lì alle 4 del mattino ed è buio pesto e l'unica cosa che si vede sono i fari delle altre auto. È comunque bellissimo, hanno davvero utilizzato la costa settentrionale ed è bella, bellissima.


I fan ti riconoscono?

Non leggo nulla su internet. Lo evito del tutto, per varie ragioni. Non leggo nemmeno le recensioni. Preferisco andare semplicemente a istinto. In America si viene riconosciuti nei posti più disparati. Io penso che sia una serie molto più seguita in America che qui, ma anche qui ti fissano parecchio. Ma dal momento che non sei in costume non sono sicuri. Sono stata riconosciuta domenica sera dopo una notte brava il sabato. Avevo un grosso cappello ed ero al supermercato e questa simpatica ragazza danese si fionda su di me e fa, "Scusi, lei è Catelyn Stark?" "Oddio, mi hai riconosciuta così conciata!" È incredibile, sono contentissima verso la produzione perché si merita un'audience così, è fantastico, credo.


Sarà peggio via via che la serie andrà avanti. Dovrai indossare cappelli più grandi!

Lascerò semplicemente ingrigire i miei capelli! Poi li tingerò ad ogni stagione.


Commenta sul Forum