La Barriera 3.0 - Sito Italiano non Ufficiale su George R.R. Martin

NEWS

Intervista a Gendry (Joe Dempsie)


Fonte: TV Guide


Joe Dempsie dice di essere stato destinato a interpretare un bastardo in Game of Thrones.
 
L’attore britannico inizialmente ha fatto audizioni per la parte del figlio illegittimo di Ned Stark Jon Snow (una parte che alla fine è andata a Kit Harington) e poi ha cercato di interpretare uno dei compagni di Jon alla Barriera, ma non ha ottenuto nessuno di questi ruoli. I produttori di Thrones David Benioffe D.B. Weisserano comunque determinati a lavorare con Dempsie, e alla fine lo hanno castato per Gendry, l’apprendista fabbro, l’unico discendente di Re Robert a sopravvivere al massacro dei bastardy da parte di Joffrey nella premiere della Stagione 2 di Game of Thrones.
"Ovviamente, ho la scritta “bastardo” su di me," dice Dempsie a TVGuide.com." Il breakdown del personaggio descriveva Gendry come alto, muscoloso, con i capelli neri. Io a quel tempo non ero nessuna di queste tre cose. Ho pensato, “Potrei tingermi i capelli e fare palestra, ma non posso allungare le mie gambe!”… Il mio amico è un fan così grande dei libri che persino lui non ha veramente approvato il mio casting come Gendry. Ma è stato un carino voto di fiducia da parte di David e Dan.”
 
Nella prima stagione, Gendry è apparso a malapena, quando Ned Stark (Sean Bean) lo ha interrogato, e più tardi, quando ha difeso Arya (Maisie Williams), che era travestita da ragazzo. La Stagione 2 riprende quando Gendry, Arya e il resto delle reclute dei Guardiani della Notte si mettono in viaggio per la Barriera. Date un’occhiata al resto della nostra intervista con Dempsie, che parla del rapporto tra Gendry e Arya, dell’impresa del combattimento con la spada e di uno scherzo davvero cridele e divertente giocato alla co-star Alfie Allen, che interpreta Theon Greyjoy.
 
Come vedi Gendry?
Joe Dempsie:
L’ho visto come qualcuno che non ha avuto un inizio della vita molto facile. Non ha idea di chi sia suo padre e non ha idea nemmeno di chi sia sua madre: è morta? E’ lontana? Quindi credo che abbia dovuto essere abbastanza tosto e crescere un po’ presto. Nei libri è lasciato intendere che non è molto brillante, che è qualcosa che ho cercato di cambiare un po’ con la mia interpretazione. Non è sofisticato e non è nemmeno particolarmente istruito, ma sicuramente dalla sua ha un’intelligenza da strada e ha una determinazione. Credo anche che sia un uomo di principi. Probabilmente ha visto tante cose orribili, ha visto persone trattate male, ed è una persona abbastanza giusta.
 
Come si sente Gendry riguardo all’unirsi ai Guardiani della Notte?
Dempsie:Adesso ha affrontato il suo difficile inizio nella vita. Recarsi alla Barriera è una via di fuga per lui. Penso che sia un tipo abbastanza avventuroso di natura, ma non gli è mai stata data l’opportunità (fino ad ora). Non ha avuto molta scelta nell’unirsi ai Guardiani della Notte, ma più ci pensa, più gli suona allettante. Lo vede come un nuovo capitolo potenzialmente eccitante, ma è consapevole del fatto che ci sono pericoli lungo la via, anche se non ha idea della sua discendenza.
 
Gendry non ha idea del perché le Cappe Dorate gli stiano dando la caccia. Ma se scoprisse di essere il figlio illegittimo di Re Robert, ci crederebbe mai?
Dempsie:
Penso che sarebbe sicuramente sorpreso, ma sicuramente dovrebbe crederci. Ora sa che le Cappe Dorate vanno dietro a lui. Una delle cose strane della serie è che lui non chiede mai davvero il perché. Non penso che riuscirebbe a indovinare di essere il figlio di Robert. Sta iniziando a mettere insieme l’intera cosa. C’è una frase nell’Episodio 2, in cui Arya lo scoccia e lui dice che fargli domande porta sfortuna. Inizia a capire che è strano che prima Eddard Stark sia venuto e gli abbia fatto domande, e poi sia finito morto. Lo stesso per Jon Arryn. Sa che c’è qualcosa e sa di essere motivo di interesse per qualche ragione, ma non penso che ne abbia un’idea. La verità sicuramente gli darebbe un sacco di risposte.
 
Gendry si è reso conto che Arya è una ragazza. Come descriveresti il loro rapporto?
Dempsie:
Da quello che colgo dai libri, c’è una sorta di implicita potenziale storia d’amore qui per il futuro. Ma per il modo in cui il casting è nello show, non succederà. Gendry ha un debole per gli emarginati. Non gli piace vedere gente maltrattata o vittima di bulli, quindi la aiuta quando Lommy e Frittella cercano di rubarle la spada alla fine della Stagione 1. Penso che si sia subito sentito protettivo verso di lei. Questo anche prima di capire che è una ragazza. Ora lei ha condiviso con lui il suo segreto e lui ha promesso di mantenerlo al sicuro. Non credo che gli sia mai stato affidato questo livello di responsabilità prima d’ora, o che abbia mai visto gente fidarsi abbastanza di lui per questo. Penso che ora la veda come una sorella minore. E’ qualcosa di cui non ha mai fatto esperienza prima. Dall’altro lato, lui in qualche modo ricorda ad Arya i suoi fratelli maggiori.
 
Com’è lavorare con Maisie Williams e gli altri attori bambini sul set? Ci sono marachelle?
Dempsie:
Maisie è grande. Scegliere gente giovane è sempre così difficile e loro ci hanno azzeccato così tanto in Game of Thrones. Tutti i giovani attori sono incredibilmente talentuosi e così professionali. E’ anche divertente averla vicino, e ha tanta energia, cosa che è buona per me, perché non sono molto bravo in questo al mattino. Con Ben che interpreta Frittella, per il 90% del tempo c’è del rumore che proviene dalla sua bocca. Che siano impressioni su Family Guy, canzoni che menzioni, o scherzi… il ragazzo parla sempre. Non è mai tranquillo un momento.
 
Hai una scena di combattimento. Com’è stato allenarsi?
Dempsie:
E’ qualcosa che non ho mai fatto prima. E’ una parte del lavoro che davvero mi eccita, il fatto di avere la possibilità di fare questo genere di cose. Nonostante ciò, ero così scoraggiato. E’ una di quelle cose in cui vuoi subito essere bravo quanto il tipo che ti sta allenando, cosa che è del tutto impossibile. Sono quel genere di persona che se non riesce a fare giusto qualcosa diventa frustrata con sé stessa. Mi sono stressato per quella sequenza di combattimento per lungo tempo, ma quando è arrivato il momento di farlo davvero, non mi sono mai divertito così tanto sul set di un film. Ma poi è stato in qualche modo ironico che la scena è finita per durare solo cinque secondi. L’ho vista ed ero tipo “Dannazione!”. Avrebbero potuto anche girarla da lontano e prendere qualcuno con una parrucca che mi assomiglia.
 
Quale aspetto del combattimento trovi più impegnativo?
Dempsie:
E’ stato riguardo al lavoro coi piedi. E’ la parte più difficile da fare giusta. Ma una volta che l’hai capita, tutto inizia a funzionare. E’ come una coreografia di danza, davvero. Se non sei un bravo ballerino, e io non lo sono, può essere la parte più difficile in cui riuscire.
 
Con chi nel cast hai fatto più amicizia a parte i tuoi partner nella scena?
Dempsie:
E’ stata una delle cose migliori del fare Game of Thrones. La  mia cerchia sociale a Londra è quasi raddoppiata solo con questo, perché quasi tutti risiedono a Londra. E non mi ero spostato a Londra da tanto tempo prima di farlo, quindi è stato grandioso in termini di incontrare gente da frequentare quando sono lì. C’è un gruppo di noi che di solito fa cose insieme. Ci sono io, Alfie Allen (Theon), Finn Jones (Loras), Gwendoline Christie(Brienne), Kit Harington (Jon Snow). Noi cinque siamo andati insieme a Berlino alla fine della serie. E a volte c’è Natalie Dormer(Margaery) che arriva, e Gemma Whelan(Yara) e Gethin Anthony(Renly). E’ un gruppo di persone davvero simpatiche. A volte andiamo al bowling.
 
Qual’è stata la reazione della tua famiglia e dei tuoi amici nel vedere il tuo personaggio nello show?
Dempsie:
Dicono semplicemente che sono molto bravo e pensano che la scena con Arya si stata divertente. E’ di questo che hai bisogno dai tuoi genitori, no? Ho potuto dire che la serie è abbastanza buona quando mio padre ha detto quanto gli è piaciuta. Mio padre non guarda molta televisione. Di solito guarda ciò che guarda mia mamma,mentre legge il giornale. La stava lodando. Non ha mai detto “Non vedo l’ora che arrivi settimana prossima,” ma questo è ciò che ha detto di Game of Thrones.
 
Sei un fan dei libri su cui Game of Thrones è basato? Li hai letti?
Dempsie:
Ho letto i primi due libri. Non ne avevo mai sentito parlare prima che la sceneggiatura del pilot è stata mandata in giro. Per caso li ho menzionati a un mio amico, che è un grande fan. Amava i libri. Mi ha aggiornato sui personaggi prima che facessi le audizioni per loro. Gli ho chiesto di dirmi un po’ di più su quello che mi posso aspettare, ma penso che sia stato deliberatamente vago con me.
 
So much of the cast has read the books though...
Dempsie:E’ molto difficile evitare gli spoiler. Tutti li hanno letti. Ma una volta, David Benioff e Dan Weiss hanno mandato a tutti una sceneggiatura e ne hanno mandato una diversa a Alfie Allen. Hanno messo una nuova scena in cui Theon viene ucciso in un modo particolarmente macabro. Hanno aspettato di vedere cosa ne pensasse Alfie riguardo al fatto di essere ucciso così presto, quando invece pensava di durare per un lungo periodo di tempo. Quindi per circa un giorno Alfie pensava che il suo personaggio stesse per essere ucciso, ma è solo nella sua sceneggiatura che è stata messa quella scena. Penso che avrebbero dovuto fargliela prima girare e poi dirgli la verità.


Commenta sul Forum