Uomini Cervo

Da La Barriera Wiki.
Jump to navigation Jump to search
Uomini Cervo
Fazione politica
IMS 001.png
Approdo del Re
299
299

Gli Uomini Cervo sono un gruppo di abitanti di Approdo del Re, sostenitori della pretesa al Trono di Spade di Stannis Baratheon nel corso della Guerra dei Cinque Re.[1]


Descrizione

L'organizzazione è composta da esponenti dei ceti più ricchi della capitale: commercianti, mercanti e artigiani. Il suo nome è ispirato all’animale raffigurato sullo stemma di Casa Baratheon.[1]

Storia

Nel 299 un gruppo di abitanti di Approdo del Re, considerando Stannis Baratheon come favorito nella lotta per il Trono di Spade, decide di formare l'organizzazione degli Uomini Cervo per supportare il Lord di Roccia del Drago.[1]

In vista dello scontro tra le forze di Re Joffrey e quelle di Stannis Baratheon, gli Uomini Cervo si organizzano per favorire la presa di Approdo del Re da parte di quest'ultimo. Armano quindi diverse centinaia di uomini, pianificando di impadronirsi della Porta Vecchia non appena i combattimenti avranno inizio e far poi penetrare gli assalitori nella città.[1]

Il complotto viene tuttavia scoperto da Varys, e tutti i membri del gruppo vengono arrestati su ordine di Tyrion Lannister.[1] Condotti nella Sala del Trono al cospetto di Re Joffrey per essere giudicati, questi promette ironicamente di mandarli da Stannis. Durante la Battaglia delle Acque Nere gli Uomini Cervo, nudi, incatenati e con corna di cervo inchiodate alla testa, vengono quindi scagliati oltre le mura della città tramite le catapulte Tre Puttane.[2]

Membri

Salloreon

Note