Differenze tra le versioni di "ACOK30"

Da La Barriera Wiki.
Jump to navigation Jump to search
 
(2 versioni intermedie di uno stesso utente non sono mostrate)
Riga 28: Riga 28:
 
Un giorno giungono al castello i [[Bravi Camerati]], un variopinto gruppo di mercenari ingaggiati da [[Tywin Lannister|Lord Tywin]]. [[Weese]] mette [[Arya Stark|Arya]] in guardia sulla loro pericolosità e le consiglia di non contrariarli mai. Ben presto la compagnia mercenaria riparte per la guerra, ma poco prima [[Arya Stark|Arya]] li sente discutere di [[Roose Bolton]] e [[Robb Stark]], provando l'intenso desiderio di raggiungere il fratello a [[Delta delle Acque]]. Scopre inoltre che nella [[Harrenhal#La Torre del Terrore|Torre del Terrore]] sono detenuti diversi prigionieri del [[Nord]] catturati nella [[Battaglia della Forca Verde]], ma non riesce a mettersi in contatto con loro.
 
Un giorno giungono al castello i [[Bravi Camerati]], un variopinto gruppo di mercenari ingaggiati da [[Tywin Lannister|Lord Tywin]]. [[Weese]] mette [[Arya Stark|Arya]] in guardia sulla loro pericolosità e le consiglia di non contrariarli mai. Ben presto la compagnia mercenaria riparte per la guerra, ma poco prima [[Arya Stark|Arya]] li sente discutere di [[Roose Bolton]] e [[Robb Stark]], provando l'intenso desiderio di raggiungere il fratello a [[Delta delle Acque]]. Scopre inoltre che nella [[Harrenhal#La Torre del Terrore|Torre del Terrore]] sono detenuti diversi prigionieri del [[Nord]] catturati nella [[Battaglia della Forca Verde]], ma non riesce a mettersi in contatto con loro.
  
Quando [[Amory Lorch]] giunge al castello [[Arya Stark|Arya]] lo guarda entrare ripensando con rabbia al massacro delle reclute dei [[Guardiani della Notte]].<ref name="ACOK14">[[ACOK14]]</ref> Nel vedere tra i soldati al suo seguito anche [[Rorge]], [[Mordente]] e [[Jaqen H'ghar]] si pente di aver salvato loro la vita nell'incendio del fortino. Tuttavia quella stessa notte [[Jaqen H'ghar|Jaqen]] si reca da lei di nascosto e le spiega di essere in debito per l'aiuto ricevuto. [[Arya Stark|Arya]] gli chiede allora di portarla a [[Delta delle Acque]], ma l'uomo precisa di potersi sdebitare solo uccidendo tre persone a sua scelta, concedendole del tempo per riflettere sui possibili bersagli.
+
Quando [[Amory Lorch]] giunge al castello [[Arya Stark|Arya]] lo guarda entrare ripensando con rabbia al massacro delle reclute dei [[Guardiani della Notte]]. Nel vedere tra i soldati al suo seguito anche [[Rorge]], [[Mordente]] e [[Jaqen H'ghar]] si pente di aver salvato loro la vita nell'incendio del fortino. Tuttavia quella stessa notte [[Jaqen H'ghar|Jaqen]] si reca da lei di nascosto e le spiega di essere in debito per l'aiuto ricevuto. [[Arya Stark|Arya]] gli chiede allora di portarla a [[Delta delle Acque]], ma l'uomo precisa di potersi sdebitare solo uccidendo tre persone a sua scelta, concedendole del tempo per riflettere sui possibili bersagli.
  
 
La scelta delle tre vittime resta al centro dei pensieri di [[Arya Stark|Arya]] nei giorni seguenti, fino a quando gli uomini di [[Gregor Clegane]] non tornano ad [[Harrenhal]]. La sera del loro arrivo, avvicinandosi a loro per una commissione assegnatale da [[Weese]], [[Arya Stark|Arya]] sente [[Chiswyck]] narrare con compiacimento un episodio avvenuto in una locanda: [[Gregor Clegane|Ser Gregor]], già di cattivo umore per l'esito del [[Torneo di Approdo del Re (Torneo del Primo Cavaliere del 298)|Torneo del Primo Cavaliere]], si è infastidito per l'atteggiamento del locandiere e ne ha violentato la figlia, lasciando partecipare allo stupro anche i suoi uomini, tra cui [[Chiswyck]] stesso. Dopo aver ascoltato la storia, [[Arya Stark|Arya]] si allontana senza svolgere il suo incarico e per questo viene percossa da [[Weese]]. Due giorni dopo però riesce ad avvicinarsi a [[Jaqen H'ghar]] e a sussurrargli all'orecchio il nome di [[Chiswyck]].
 
La scelta delle tre vittime resta al centro dei pensieri di [[Arya Stark|Arya]] nei giorni seguenti, fino a quando gli uomini di [[Gregor Clegane]] non tornano ad [[Harrenhal]]. La sera del loro arrivo, avvicinandosi a loro per una commissione assegnatale da [[Weese]], [[Arya Stark|Arya]] sente [[Chiswyck]] narrare con compiacimento un episodio avvenuto in una locanda: [[Gregor Clegane|Ser Gregor]], già di cattivo umore per l'esito del [[Torneo di Approdo del Re (Torneo del Primo Cavaliere del 298)|Torneo del Primo Cavaliere]], si è infastidito per l'atteggiamento del locandiere e ne ha violentato la figlia, lasciando partecipare allo stupro anche i suoi uomini, tra cui [[Chiswyck]] stesso. Dopo aver ascoltato la storia, [[Arya Stark|Arya]] si allontana senza svolgere il suo incarico e per questo viene percossa da [[Weese]]. Due giorni dopo però riesce ad avvicinarsi a [[Jaqen H'ghar]] e a sussurrargli all'orecchio il nome di [[Chiswyck]].
Riga 38: Riga 38:
  
 
== Paginazione ==
 
== Paginazione ==
 
 
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire la paginazione di ''A Clash of Kings'', vedi la voce [[Paginazione dei libri (ACOK)|dedicata]]}}</center><br />
 
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire la paginazione di ''A Clash of Kings'', vedi la voce [[Paginazione dei libri (ACOK)|dedicata]]}}</center><br />
  
 
*[[File:Fla_usa.png|32px]] - ''A Clash of Kings'', edizione ''hardcover'', Bantam Spectra, ISBN 978-0-553-10803-3, 1999, pagg. 341-351
 
*[[File:Fla_usa.png|32px]] - ''A Clash of Kings'', edizione ''hardcover'', Bantam Spectra, ISBN 978-0-553-10803-3, 1999, pagg. 341-351
*[[File:Fla_uk.png|32px]] - ''A Clash of Kings'', edizione ''hardcover'', Harper Collins, ISBN 978-0-00-224585-2, 1998, pagg. 334-343
 
*[[File:Fla_ger.png|32px]] - ''Die Saat des goldenen Löwen'', edizione ''paperback'', Blanvalet, ISBN 978-3-442-24934-3, 2000, pagg. 24-40
 
*[[File:Fla_fra.png|32px]] - ''L'Ombre maléfiquÈ', edizione ''paperback'', J'ai Lu, ISBN 978-2-857-04638-7, 2000, pagg. 128-141
 
 
*[[File:Fla_ita.png|32px]] - ''Il Regno dei Lupi'', edizione ''hardcover'', Mondadori, ISBN 978-88-04-49654-0, 2001, pagg. 454-467
 
*[[File:Fla_ita.png|32px]] - ''Il Regno dei Lupi'', edizione ''hardcover'', Mondadori, ISBN 978-88-04-49654-0, 2001, pagg. 454-467
*[[File:Fla_esp.png|32px]] - ''Choque de reyes'', edizione ''paperback'', Gigamesh, ISBN 978-84-93270-22-3, 2003, pagg. XXX
 
 
== Note ==
 
<references />
 
  
  
Riga 60: Riga 52:
 
[[es:Choque_de_Reyes-Capítulo_30]]
 
[[es:Choque_de_Reyes-Capítulo_30]]
 
[[fr:A_Clash_of_Kings,_Chapitre_31,_Arya]]
 
[[fr:A_Clash_of_Kings,_Chapitre_31,_Arya]]
 +
[[pt:A_Fúria_dos_Reis_-_Capítulo_30]]
 
[[ru:Битва_королей,_Арья_VII]]
 
[[ru:Битва_королей,_Арья_VII]]
 
[[zh:列王的纷争-章节_30]]
 
[[zh:列王的纷争-章节_30]]

Versione attuale delle 08:10, 12 lug 2020

ACOK30 - ARYA
Il regno dei Lupi
(Mondadori)
Arya Stark
Harrenhal
02x05 - Il fantasma della fortezza
ACOK26
ARYA VI

ACOK29
TYRION VII
ACOK30
ARYA VII
ACOK31
CATELYN III

ACOK38
ARYA VIII

ACOK30 è il trentesimo capitolo de A Clash of Kings e de Il regno dei lupi.

È il settimo capitolo dedicato ad Arya Stark de Il regno dei lupi e de A Clash of Kings, e il dodicesimo de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco.


Sinossi

Le era bastato un sussurro per uccidere Chiswyck, e presto ne avrebbe uccisi altri due. "Sono io lo spettro di Harrenhal." E quella notte, ebbe un nome in meno da odiare.


A Harrenhal Arya lavora duramente sotto per supervisione di Weese, mentre Frittella e Gendry sono stati assegnati rispettivamente alle cucine e alla forgia. Il compito della ragazza consiste in prevalenza nel fare le pulizie: l'immenso castello, che si dice infestato dai fantasmi, è infatti stato trascurato per parecchi anni e Lord Tywin Lannister ha dato l'ordine di sistemare le zone prima disabitate. È fortemente intimorita da Weese, che tratta i sottoposti con crudeltà, li sorveglia costantemente e a volte sembra persino riuscire a cogliere persino i loro pensieri. Ben presto Arya lo aggiunge alla sua lista dell'odio, che continua a ripetere ogni sera, determinata a uccidere in futuro tutti coloro che vi sono inclusi.

Mentre svolge le sue mansioni ha possibilità di origliare i discorsi attorno a lei, apprendendo così i pettegolezzi del castello, ma anche informazioni sui recenti sviluppi politici e militari, tra cui i dubbi sulla legittimità di Re Joffrey, la pretesa al trono di Renly e Stannis Baratheon, i racconti su Beric Dondarrion, ritenuto ancora in vita nonostante le numerose voci sulla sua uccisione.

Un giorno giungono al castello i Bravi Camerati, un variopinto gruppo di mercenari ingaggiati da Lord Tywin. Weese mette Arya in guardia sulla loro pericolosità e le consiglia di non contrariarli mai. Ben presto la compagnia mercenaria riparte per la guerra, ma poco prima Arya li sente discutere di Roose Bolton e Robb Stark, provando l'intenso desiderio di raggiungere il fratello a Delta delle Acque. Scopre inoltre che nella Torre del Terrore sono detenuti diversi prigionieri del Nord catturati nella Battaglia della Forca Verde, ma non riesce a mettersi in contatto con loro.

Quando Amory Lorch giunge al castello Arya lo guarda entrare ripensando con rabbia al massacro delle reclute dei Guardiani della Notte. Nel vedere tra i soldati al suo seguito anche Rorge, Mordente e Jaqen H'ghar si pente di aver salvato loro la vita nell'incendio del fortino. Tuttavia quella stessa notte Jaqen si reca da lei di nascosto e le spiega di essere in debito per l'aiuto ricevuto. Arya gli chiede allora di portarla a Delta delle Acque, ma l'uomo precisa di potersi sdebitare solo uccidendo tre persone a sua scelta, concedendole del tempo per riflettere sui possibili bersagli.

La scelta delle tre vittime resta al centro dei pensieri di Arya nei giorni seguenti, fino a quando gli uomini di Gregor Clegane non tornano ad Harrenhal. La sera del loro arrivo, avvicinandosi a loro per una commissione assegnatale da Weese, Arya sente Chiswyck narrare con compiacimento un episodio avvenuto in una locanda: Ser Gregor, già di cattivo umore per l'esito del Torneo del Primo Cavaliere, si è infastidito per l'atteggiamento del locandiere e ne ha violentato la figlia, lasciando partecipare allo stupro anche i suoi uomini, tra cui Chiswyck stesso. Dopo aver ascoltato la storia, Arya si allontana senza svolgere il suo incarico e per questo viene percossa da Weese. Due giorni dopo però riesce ad avvicinarsi a Jaqen H'ghar e a sussurrargli all'orecchio il nome di Chiswyck.

Passati tre giorni, scopre che l'uomo da lei nominato è morto cadendo dalle mura. L'episodio viene considerato dalla gente del castello talmente misterioso da ritenerlo forse opera dello spettro di Harrenhal; Arya però, che ne conosce la vera causa, prova soddisfazione e si compiace del potere di dispensare morte di cui dispone.

Prime apparizioni

Medger Cerwyn - Qyburn - Shagwell - Urswyck - Utt - Vargo Hoat

Paginazione


Per approfondire la paginazione di A Clash of Kings, vedi la voce dedicata


  • Fla usa.png - A Clash of Kings, edizione hardcover, Bantam Spectra, ISBN 978-0-553-10803-3, 1999, pagg. 341-351
  • Fla ita.png - Il Regno dei Lupi, edizione hardcover, Mondadori, ISBN 978-88-04-49654-0, 2001, pagg. 454-467