Porther

Da La Barriera Wiki.
Versione del 25 giu 2014 alle 04:06 di Editor (discussione | contributi) (Creata pagina con "{Personaggio | Nome = Porther | Morte = 298 | Apparizioni = A Game of Thrones }} Porther è una guardia in servizio a Grande Inverno <ref name="AGOTAB">A...")
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Jump to navigation Jump to search

{Personaggio | Nome = Porther | Morte = 298 | Apparizioni = A Game of Thrones }}


Porther è una guardia in servizio a Grande Inverno [1]. Viene scelto come membro del seguito di Eddard Stark quando questi si reca ad Approdo del Re.[2]


Descrizione fisica

Come tutte le guardie di Eddard, indossa una cappa di lana grigia bordata di bianco, che quando lord Stark diventa Primo Cavaliere viene trattenuta da un fermaglio d’argento a forma di mano[3]

Descrizione psicologica

È un uomo coraggioso, ma anche testardo. Secondo Eddard non è abbastanza serio e assennato per vegliare sulle sue figlie.[4]

Gli piace frequentare i bordelli.[5]

Resoconto biografico

Nel 298, quando Eddard Stark accetta la proposta del re Robert Baratheon di diventare suo Primo Cavaliere, Porther è una delle guardie che vengono scelte per seguirlo ad Approdo del Re. Nella capitale, durante un pranzo nella sala piccola della Fortezza Rossa insieme ai membri di Casa Stark e le altre guardie, Porther chiede che gli venga versato altro vino.[3]

La notte che segue l’ultima giornata del torneo, dopo che Eddard è rientrato nelle sue stanze, Porther è di guardia insieme a Cayn davanti all'ingresso della Torre del Primo Cavaliere.[6]

È presente nella sala del Trono durante il racconto dei massacri compiuti da Gregor Clegane nei villaggi delle Terre dei Fiumi. Insieme ad Alyn, aiuta lord Stark a scendere i gradini del Trono di Spade al termine dell’udienza[7]

Quando Eddard decide di rimandare le figlie Sansa e Arya a Grande Inverno con la nave Strega dei Venti, inizialmente Porther viene scelto da Tomard per il comando della loro scorta composta da dieci uomini. Ma in seguito, dopo essere venuto a conoscenza di tale decisione, lord Stark la rettifica stabilendo che il numero di soldati venga portato a venti con al comando Tomard stesso .[4]

Porther rimane ucciso nel massacro che segue l'arresto di Eddard Stark per ordine di Cersei Lannister.[8]

Note