La Barriera 3.0 - Sito Italiano non Ufficiale su George R.R. Martin

NEWS

intervista ad Oona Chaplin / Talisa Maegyr


Ecco di seguito la traduzione dell'intervista a Oona Chaplin (Talisa Maegyr nella serie tv) curata qualche mese fa da winteriscoming.com.

Da lettori e fan della serie di libri, sappiamo cosa aspettarci dalla storia prima che vada in onda sullo schermo. Anticipiamo ogni colpo di scena e svolta, ogni rivelazione di personaggio ed ogni momento epico. Non guardiamo tanto per scoprire cosa avviene, ma per vedere come avviene. Non è questo il caso del personaggio interpretato dall’ultima persona intervistata.
Oona Castilla Chaplin. Nata nel 1986 in Spagna. Sua madre è la figlia di Charlie Chaplin, l’attrice Geraldine Chaplin, e suo padre è il cineasta cileno Patricio Castilla. È cresciuta in Spagna e Svizzera ma ha studiato storia dell’arte e danza alla scuola Gordonstoun in Scozia. Dopo il diploma, è stata accettata nella prestigiosa Royal Academy of Dramatic Art di Londra
Con la sua storia familiare, non è una sorpresa che Oona sia nata attrice. Oltr a recitare, lei è anche una brava ballerina ed un’amante della musica. Potete vedere alcuni dei suoi passi di danza in una serie di video musicali divertenti e sexy che ha interpretato con suo cugino in Spagna.
Ma sembra che la recitazione sia dove lascerà il segno, proprio come sua madre e suo nonno prima di lei. Il suo primo ruolo in una grande produzione è stato una parte nel film di James Bond del 2008 Quantum of Solace. (una chicca: sua madre era apparsa nella versione del 1967 di Casino Royale, facendo di loro, per quel che ne so, la prima combinazione madre-figlia ad apparire nei film di Bond). Da lì in poi è stata presa nel cast come protagonista nel film italiano dell’orrore Imago Mortis ed è apparsa in vari altri film e serie TV. Il suo ruolo principale, fino ad oggi, è stato quello di comparire come Marnie Madden nella serie drammatica della BBC The Hour.
Questo ci porta a Game of Thrones. Dal momento in cui è stato annunciato il suo ingaggio, ci sono state domande. HBO si è rifiutata di fornire un cognome per il suo ruolo, indicandola solo come ‘Jeyne’. Molti hanno speculato sul fatto che il ruolo fosse quello di Jeyne Westerling, ma il suo aspetto non corrispondeva a quello della Jeyne dei libri ed il rifiuto della HBO di fornire il cognome era sorprendente. Una volta che si è cominciato a girare le scene di Oona, abbiamo sentito voci dal set che indicavano che non era Jayne Westerling, infatti, avrebbe potuto non chiamarsi neppure Jeyne. Non c’è bisogno di dirlo, la nostra curiosità è aumentata mano a mano che il mistero che circondava il personaggio si approfondiva.
Così quando abbiamo avuto recentemente l’opportunità di intervistare Oona Chaplin sul suo ruolo in Game of Thrones, abbiamo colto l’occasione. Dato che l’episodio di questa domenica sarà il suo debutto nello show, pensiamo che sia il momento giusto per portarvi l’intervista esclusiva con Oona Chaplin. E, naturalmente, dobbiamo aprire l’intervista chiedendole qualche dettaglio sul suo personaggio…
 
Winter Is Coming: Puoi darci una descrizione del tuo personaggio, Jeyne? Qual è il suo ruolo nella storia?
Oona Chaplin: Non posso rivelare molto o rovinerei il divertimento, ma vi dirò che è un biscottino coperto di fango che cattura lo sguardo di un giovane lupo…
WiC: Ci sono state molte speculazioni sul fatto che il personaggio fosse la Jeyne Westerling dei romanzi o una Jeyne completamente differente. O forse una mezza via. Sei in grado di fare un po’ di luce su questo?
OC: Non posso, mi spiace, ma sarà abbastanza inaspettato. Penso che il modo in cui la mia linea narrativa è stata adattata ci ha dato molto più agio a ritrarre la verità. Dan e David hanno veramente sfondato con questa stagione, ed immagino che George sia molto contento. Penso che sarete contenti anche voi.
WiC: Com’è stato il processo dell’audizione? Come hai scoperto della parte e alla fine l’hai presa?
OC: Il mio adorabile agente me lo ha procurator, ed io ho fatto due audizioni, entrambe le volte sospettando che non l’avrei preso perché non sono Bianca e come in molti show ho pensato che avrebbero voluto un rosellina inglese. Ma questi tipi sono più coraggiosi e più intelligenti di così, e per qualche ragione hanno pensato che io fossi giusta per la parte. Ho fatto gli urli più selvaggi quando ho avuto la parte.
WiC: Avevi sentito parlare della serie prima dell’audizione? E hai letto i libri, prima o dopo?
OC: Acidenti, sì, avevo sentito parlare della serie? Ero un grande fan. E ho appena finito il terzo libro, grandioso. Così succoso…
WiC: Com’è unirsi ad un cast per la seconda stagione ed essere “quella nuova” sul set?
OC: Terribile per circa 5 minuti e poi il meraviglioso cast e la troupe me lo hanno fatto dimenticare. Così benvenuta. È una famiglia molto amorevole che abbiamo creato qui, mi sono fatta alcuni amici per la vita.
WiC: Com’è stato recitare in questa serie a confronto con lavorare in grandi produzioni di Hollywood come Quantum of Solace?
OC: Sembra altrettanto grande, ed altrettanto efficiente. Tenendo a mente che sono una comprimaria in Quantum, e non ho provato del tutto la vita sul set, posso dire che l’attenzione e l’amore che la squadra di GoT ha per ciascun dettaglio sono stati uguali a quelli che ho visto in 007, e probabilmente non pagati altrettanto.
WiC: In molte serie fantasy, le donne sono su un piano inferiore rispetto agli uomini e spesso si riducono al cliché dei ruoli da “damigella in pericolo”, tuttavia Game of Thrones sembra deviare da quella direzione. Quali sono i tuoi pensieri sulle donne di Thrones e, specificamente, come ha rotto il muro il tuo personaggio?
OC: Penso che I personaggi femminili abbiano sofferto nella storia di tutti I generi. Siamo puttane oppure vergini. Anche se nella stagione 1 ci sono soprattutto ragazzi, la cosa grandiosa di questa serie è che tutti i personaggi sembrano reali e tridimensionali. Non c’è spazio per gli stereotipi in questo gioco. E nella stagione 2 vengono introdotti alcuni personaggi femminili veramente solidi. Il mio personaggio è temerario e intelligente, con un cuore grande e palle ancora più grandi.
WiC: Quali sono I tuoi personaggi preferiti nella storia (a parte Jeyne, naturalmente)?
OC: Arya è straordinaria. Penso che sia la mia preferita. Ma ciascuno ha il suo momento.
WiC: Cosa pensi della stagione due, finora?
OC: Fuori dal mondo. Sembra come se la stagione 1 abbia introdotto i personaggi e presentato il mondo, e questa stagione gli spettatori sono trascinati direttamente in guerra con tutte la politica e la passione e le lunghe notti e le lacrime che ha da offrire. Non vedo l’ora di vedere il resto!
WiC: Grazie per aver risposto alle mie domande.
OC: Grazie molte!
Winter Is Coming: Non molto da aggiungere se non che Oona sembra come una ragazza che ama divertirsi. Qualcuno con cui vorresti uscire insieme. Assicuratevi di seguirla su Twitter, @OonaCC. E, ovviamente, potete vederla in Game of Thrones nell’episodio di questa settimana.
 
(Dove nessuna di queste domande sul suo personaggio avranno risposta!)
Grazie di nuovo, Oona!



Commenta sul Forum