La Barriera 3.0 - Sito Italiano non Ufficiale su George R.R. Martin

NEWS

Benioff e Weiss parlano di Game of Thrones


Fonte: Screen Junkies

Game of Thrones è andato in onda per la prima volta domenica 17 Aprile, quindi ora ognuno sa di cosa tratta. Sinceramente, mi era difficile spiegarlo prima di allora. Anche dopo che lo sceneggiatore (nominato alle premiazioni) di Troy, The Kite Runner e Wolverine lo ha analizzato per me, ho dovuto vederlo per esperirlo.
David Benioff ha creato la versione televisiva di Game of Thrones. Lui e D.B. Weiss hanno scritto la sceneggiatura a puntate basata sui libri di George R.R. Martin. Mentre il resto dell'associazione dei critici televisivi hanno avuto un veloce quadro di tutto l'insieme di Game of Thrones, Benioff e Weiss sono rimasti seduti con gli onliner per spiegare davvero la nuova epica della HBO. Ora che è iniziata, abbiamo ottenuto delle notizie su dove andrà .


La stagione due è una certezza, e hanno progetti per le stagioni quattro e cinque.

Penso che se siamo abbastanza fortunati da farcela fino ai libri due e tre, poi ci saranno il quattro e il cinque. Il quinto sta uscendo o sarà  finito presto, e i libri quattro e il cinque si svolgono contemporaneamente," ha detto Weiss. "Quindi ovviamente qui ci sarà  da mescolare del materiale".

Nel libro, ogni capitolo è il PdV di un personaggio. Gli episodi faranno del loro meglio per includere ciò.

Non tanto per quanto riguarda gli episodi, ma penso che quando ci si immerge nelle scene, sembri sicuramente che quella scena sia vista dal PdV di Arya," ha detto Benioff. "Quando attraversa correndo la stanza dei teschi di drago e ascolta di nascosto la conversazione, noi siamo con Arya. Quindi è una cosa a cui pensiamo molto perché è uno dei grandi aspetti dei libri. Ci sono così tanti personaggi di cui ti innamori, che quando finisci un capitolo di Arya vuoi disperatamente tornare a lei, ma poi c'è un capitolo di Jon Snow e sei emozionato perché ami anche Jon Snow. E' sicuramente una cosa a cui pensiamo molto: di chi è il punto di vista con cui siamo, mentre cerchiamo di raccontare la scena.

Dove hanno trovato Emilia Clarke?

E' qualcuno di cui non avevamo mai sentito parlare," ha detto Benioff. Arrivava dritta dalla scuola di recitazione. Nina Gold l'ha presentata qui per una lettura. Trecento persone sono state presentate, noi l'abbiamo vista e abbiamo pensato: "C'è davvero qualcosa di interessante in lei". E poi, l'abbiamo vista in persona e abbiamo pensato "Dio, è davvero molto brava. Cosa ha fatto?" Niente. Non aveva fatto niente. Aveva fatto un episodio di Doctors, e tu pensi che lei sarà  terrorizzata a girare queste scene di fronte a tutte le telecamere, e con così tanta pressione. Sono sicuro che lei abbia avuto paura, ad un certo livello, ma non ho mai visto in lei uno scorcio di nervosismo. E' semplicemente una roccia. E sta bene con i capelli argentati, cosa che è un di più. Sei dalla sua parte dall'inizio, perché è una giovane donna abusata e tu vuoi vederla fuggire da quell'abuso. Penso che il suo personaggio si faccia sempre più complesso, andando avanti, perché le è stato insegnato molto. Nelle stagioni avanzate, toccando ferro, penso che vedrai sempre più ambiguità  morale. Entro la terza stagione è completamente diversa.

Hai conosciuto Ros. Ti è piaciuta? La vedrai ancora.

C'è un personaggio chiamato Ros, interpretato da Esme Bianco, che non è presente nei libri," ha detto Benioff. "E' qualcuno che ha una breve scena nel pilota, e noi abbiamo semplicemente apprezzato il suo lavoro e l'abbiamo tenuta."

I lupi hanno dovuto crescere entro la seconda stagione.

Nella prima stagione sono già  completamente cresciuti", ha detto Benioff. "Si tratta di Northen Inui, che sono dei cani che sono stati specificatamente allevati per sembrare lupi. Per la seconda stagione, occorrerà  prendere una decisione importante, se avere dei Northen Inuit adulti o se iniziare a usare il CG, in modo da renderli più grossi di quanto sarebbe un lupo normale. I Northen Inuit non hanno le dimensioni di lupi normali.

I Lannister hanno più tempo sullo schermo di quanto ne hanno nel libro.

“Jaime (Nikolaj Coster-Waldeau) ha un sacco di scene, con l’avanzare della serie,” ha detto Benioff. “Diventa un personaggio sempre più importante. Entro il terzo libro è davvero uno dei personaggi cruciali, cosa che noi amiamo. Amiamo l’avanzare di quello che succeede al suo personaggio, ma sentiamo anche che è importante che venga reso ciò che era prima. E’ anche per consolidare il conflitto tra la famiglia Stark e la famiglia Lannister. Sean Bean come Ned Stark, Lena Headey come Cersei Lannister, Nikolaj Coster-Waldau come Jaime Lannister, e il grande Charles Dance come Tywin Lannister.”

Quindi la prima stagione è interpretata così:

“Penso che riguardi il potere e l’inseguimento del potere, e penso che parli molto anche delle famiglie,” ha ditto Benioff. “Ned è un uomo che è sopravissuto a un paio di guerre e, a questo punto, è molto contento di vivere il resto della sua vita nel nord, lontano dai complotti e le pugnalate alle spalle della capitale. E’ riattirato indietro dal suo più vecchio amico, con cui è stato in Guerra insieme 17 anni fa. Siccome il suo amico è il Re, non si fida di nessun altro al di fuori di Ned e ha bisogno di lui al suo fianco, dal momento in cui le cose iniziano a cadere in pezzi. Quindi Ned porta con sè parte della sua famiglia e viene di nuovo intrappolato negli imbrogli a cui sperava di essere scappato”.

Più violenza accadrà ai bambini, persino più che nei libri.

“L’abbiamo aumentato,” ha ditto Weiss. “E’ tutto legale. Abbiamo controllato, siamo molto attenti nei confronti dei genitori. Ci siamo assicurati che tutti sapessero ciò che stavamo facendo e che tutti fossero a proprio agio. Ovviamente ci siamo assicurati di non esporli a nulla che non fosse permesso.”

Potrebbe esserci un po' di magia lungo la strada, ma non tanta.

“Una delle cose che così tanto ci è piaciuta dei libri è il modo in cui si dosa la magia e l’idea che la magia non abbia una grande presenza nel mondo, almeno non per la maggioranza delle persone,” ha detto Benioff. “La gente in questo mondo è molto scettica a riguardo, come lo sarebbe la gente del nostro mondo. Allo stesso tempo, sai che esiste. Sai dalla prima scena che ci sono cose che non appartengono al nostro mondo. C’è una principessa che gira intorno, con tre uova di drago. L’idea che la maggioranza delle persone di quel mondo sia piuttosto cinica riguardo al soprannaturale lo rende divertente, perchè sembra più facile riconoscersi. C’è l’idea che le persone vive oggi, nel presente del mondo del nostro show, si siano persi l’epoca dell’epica fantasy. Quindi esistono I teschi di drago, ma nessuno ha visto un drago da secoli. La gente parla dell’esistenza degli Estranei, ma nessuno li ha visti da migliaia di anni. Ma c’è un grande muro di ghiaccio alto 800 piedi, che protegge il confine settentrionale dei regni. Alcuni pensano che sia lì per una buona ragione, altri pensano che sia stato eretto dai popoli primitivi perchè sono superstiziosi. Tutto questo ci dà qualcosa di davvero interessante su cui giocare coi personaggi”.


Commenta sul Forum