La Barriera 3.0 - Sito Italiano non Ufficiale su George R.R. Martin

NEWS

Breve intervista a Martin


Nuova intervista a George Martin pubblicata sul sito della HBO.


Durante un viaggio recente a New York City, George R.R. Martin si è fermato presso il negozio HBO per una visita. Mentre sua moglie esplorava gli scaffali in cerca di oggetti per l’asta di beneficenza , George ha condiviso con noi le sue considerazioni sulla stagione fino ad ora.


Chi si è contraddistinto nei primi pochi episodi?

“I bambini sono stati una rivelazione speciale, e sono stati molto difficili da trovare. E’ dura trovare un buon attore bambino. Se ti soffermi a pensarci, il 95% di loro si trovano nelle sitcom, e tutto ciò che devono fare è essere carini e cavarsela un po’ sibilando battute che gli adulti hanno messo al loro posto. I nostri bambini devono portarsi addosso un serio peso drammatico. Molto del potere e del dramma dello show si regge sulle spalle del bambini Stark. La scena in cui Ned scopre Arya in camera sua è grandiosa. Lei è semplicemente un talento incredibile. La scena della sua audizione non è presente nello show, ma tutte le Arye e le Sanse hanno recitato una scena scritta da David e Dan. Ho guardato quella scena centinaia di volte prima di vedere Maisie prenderla, e lei era così viva! L’espressione sulla sua faccia... era Arya che prendeva vita.”

Ora che stai scrivendo libri che sai che saranno adattati per la TV,  questo fatto cambia il modo in cui guardi la storia?

“Spero di no. Penso che inevitabilmente a un certo livello potrebbe, ma sto coscientemente lottando contro ciò. Sai, io sono l’autore dei libri, e David e Dan stanno facendo lo show. Non vorrei mai trovarmi a pensare: “Come faranno a produrre ciò? Farei meglio a non inserirlo”, perché sarebbe un imbroglio nei confronti dei lettori dei libri.   

Questo è un avvertimento a David and Dan?

“Li ho già avvertiti. Questa prima stagione è stata abbastanza un’impresa, ma i libri diventano sempre più grandi. Però si stanno vendicando sulla Battaglia delle Acque Nere (una battaglia favolosamente complessa del secondo libro): mi hanno detto che devo scriverne la sceneggiatura per la seconda stagione”.

Come ci si sente ad avere l’ultimo libro, “A Dance with Dragons”, terminato?

“Abbiamo ufficialmente deciso che è finito quando ho incontrato il mio editore qui a New York. Siamo usciti, abbiamo pranzato e fatto una piacevole cena, ma lo beccherò più tardi per festeggiare. Ho ancora degli altri libri da scrivere. E’ bello aver finito questo perché era così tardi ed è stata così dura, ma ce n’è già un altro che chiama”.


Commenta sul Forum