La Barriera 3.0 - Sito Italiano non Ufficiale su George R.R. Martin

NEWS

Martin al Comic-Con


Martin ha partecipato in questi giorni alla Comic-Con, una grande convention dedicata tradizionalmente ai fumetti, ma che oggi si occupa anche di altro (videogiochi, serie tv...) e che si tiene ogni anno a San Diego.

In tale occasione, accompagnava gli autori ed alcuni degli attori della serie tv Game of Thrones.

Ecco di seguito la tradizione di alcune delle risposte che hanno dato, tratte dai resoconti contenuti su htifix.com e su insidetv.ew.com.


 

Martin è salito sul palco tra applausi entusiasti. Viene trasmesso un videoriassunto della prima stagione di Game of Thrones, nel corso del quale partono gli applausi del pubblico all'ingresso dei vari attori. L'applauso più grande è stato quello per la scena della Corona dorata.

Partecipano all'incontro Nikolaj Coster-Waldau, Kit Harington, Lena Headey, Peter Dinklage, Jason Momoa ed Emilia Clarke, insieme a David Benioff e D.B. Weiss.

Martin ha iniziato chiedendo ai produttori come sono rimasti coinvolti con questi libri. David Benioff ha raccontato di aver incrociato i primi quattro libri nel 2006, e di essere stato perseguitato dalla scena di Bran che viene buttato giù dalla torre.

Emilia Clarke è finita in Game of Thrones direttamente dalla scuola di arte drammatica. Quando le hanno chiesto se la scuola di arte drammatica l'avesse preparata a questa serie, ha risposto “No. No. Non c'erano draghi alla scuola di arte drammatica. La cosa che mi ha preparato per questo è stata Dany ed innamorarmi di lei”. Racconta che la gente per la strada non la riconosce, perché ha i capelli scuri.

Secondo Lena Headey, “È abbastanza divertente recitare la parte di un personaggio che non prova ad essere moralmente buono... Non recito per fare piacere a nessuno”. Tuttavia, ritiene che Cersei sia un'incompresa, perché “Ama i suoi figli”.

Nikolaj Coster-Waldau è intervenuto sul dibattito a proposito del suo grosso naso: “Anni fa ero in Islanda a girare un film. E un tipo che faceva le luci mi ha detto, 'Quando ho visto quel naso ho pensato, merda, ho un problema'”.

A Jason Momoa, Martin ha chiesto, “Chi vincerebbe? Khal Drogo o Conan?”, e Momoa ha risposto “Beh, George, tra te e me... Drogo prenderebbe Conan a calci nel sede”.

A Peter Dinklage viene chiesto come sia recitare la parte del personaggio preferito di così tanta gente. “Beh, non so se ho avuto un avvicinamento da attore. Ma penso che ognuno di noi si sia di trovato di fronte a questo quando abbiamo cominciato questa serie. Panni veramente grandi da vestire. Sì, è stato eccezionale”.

Kit Harington ha ammesso che i metalupi non facevano sempre quello che veniva detto loro, ma ha aggiunto, “Amo il mio cane. Amo Cooper, o Spettro, come viene chiamato”. Ha iniziato ad essere riconosciuto, ma si tratta ancora di una cosa del tipo “Sono sicuro di averti visto da qualche parte”.

A domanda sui DVD, Weiss ha risposto che non ci saranno scene tagliate, perché hanno usato sostanzialmente tutto quello che hanno girato; in compenso, ci sarà un sacco di materiale supplementare. Benioff ha precisato che ci saranno le prime audizioni di tutti gli attori. Benioff si è complimentato in particolare per l'audizione di Momoa, e ha aggiunto di aver conosciuto il suo nome su un forum.

Quanto alla loro scena preferita, Coster-Waldau ha detto che si tratta della sua ultima scena con Catelyn, Harington si riferisce a quella con l'Arya di Maisie Williams. Headey scherza, dicendo che “La mia preferita deve ancora venire, perché ne stiamo leggendo alcune della stagione 2”. Per quel che riguarda la prima stagione, sottolinea la scena in cui lei e Re Robert discutono del loro matrimonio. La scena preferita di Dinklage è quella del suo processo. Per Jason Momoa, “Beh, c'è una scena d'amore...”. Quella della Clarke è stata la sua ultima. I produttori hanno citato Arya e Syrio.

Si è poi passati alle domande del pubblico.

“Quanti degli attori hanno letto i libri?”. Clarke: “Dopo la mia prima audizione ho preso il primo libri e l'ho divorato in non molto tempo e poi ne sono stata ossessionata”. Poi però ha deciso di non leggere il secondo libro, perché voleva “essere con Dany”. Ha aggiunto di aver festeggiato la fine della stagione Uno leggendo il libro Due”. Momoa ha letto più avanti ed è rimasto male quando ha scoperto il destino di Drogo.

Qualcuno ha poi chiesto a Martin perché uccida così tanti dei suoi personaggi più amati, e lui ha risposto “Beh, ti tiene sulle spine”.

C'è stata una domanda a Lena Hadey sui molti lati di Cersei e sul peso delle sue parrucche. “So che sono stata criticata per averle dato un po' di umanità, ma penso che tutti si meritino un'opportunità”, ha detto, “Le parrucche? Parte del gioco”.

Viene chiesto poi agli attori come vorrebbero che finisse la serie se potessero decidere di testa loro. “Voglio Jon Snow sul Trono di Spade, sicuramente”, ha risposto Harington. Coster-Waldau vuole una grande battaglia ed una scritta con su scritto “20 anni dopo...”, con Jaime e Cersei che vivono felicemente insieme in una casetta. “Portate indietro Khal Drogo e fatelo governare insieme a Tyrion”, ha suggerito Haeadey. “Un numero di danza”, è stata la risposta di Dinklage.

Una fan ha chiesto quale scena li abbia conquistati. Coster-Waldau è stato conquistato dalla scena della caduta di Bran, nel finale del prologo. Kit, invece, dalla “scena con i cuccioli di metalupo”. “Mi piaciuto l'inizio dello spettacolo, le Ombre Bianche. Poi ho perso interesse quando ci sono entrato. La mia scena era finita ed ero interessato di nuovo”, ha detto Dinklage.

Cosa possiamo aspettarci dalla seconda stagione? Benioff ha replicato, “Muoiono tutti, mi spiace”. Weiss ha risposto, “È stato tutto un sogno”. Benioff ha detto che la Stagione Tre sarà quella in cui le cose dovranno cominciare a deviare dai libri. Non sa ancora se il Libro tre sarà una stagione oppure una stagione e mezza. Stanno costruendo una grande scena in “A Storm of Swords” - nello specifico le Nozze Rosse – e questo è quello che vorrebbero ottenere. “Penso che riusciremo a mettere in scena le Nozze Rosse, e se ciò avverrà potrò ritirarmi”, ha detto Benioff.

George scriverà la scena della Battaglia delle Acque Nere e spera di essere capace di realizzare la scena com'è nel libro. I produttori promettono solo che ci sarà una battaglia.

C'è stata una domanda sui commenti di Martin a proposito di Lost. “Sì, sono preoccupato del finale. Ho ancora due libri prima di finire e sto tenendo in aria un sacco di palle e natuarlamente ho paura che qualcuna di esse mi cada in testa”, ha detto Martin. “Di certo spero che il finale leghi tutto insieme in modo da rendere contenta la gente, spero che almeno di accontentare almeno qualcuno”. Ha detto di essere un fan dei finali agrodolci e che probabilmente questo sarà ciò che avremo.

“Non ho ma fatto parte di nulla anche solo lontanamente simile a questo”, ha detto Momoa, quando gli hanno chiesto di confrontare lavorare in uno spettacolo su un canale di fantascienza col lavorare per la HBO. Ama il fatto che serie di fantascienza e fantasy ti facciano “tagliare la gola a qualcuno e violentare belle donne”.

Viene chiesto ad Emilia Clarke a proposito dell'interpretare la parte di una donna forte ma ancora influenzabile. “Quando ho letto i libri, Dany mi sembrava molto realistica. Ho capito tutto ciò che stava attraversando, la sua mentalità e tutto”, ha detto Clarke.

Sono stati fatti complimenti all'interpretazione di Lena nel “White ollar”, ed una domanda a Kit a proposito di ciò che cosa aspetta Jon Snow: “Ha davanti a sé un grande viaggio. Va al di là della Barriera...” Harington vorrebbe che Jon riuscisse ad imporre la sua agenda. Cosa ti piace di questo personaggio? “è un grande con la spada. È un tipo misterioso”.

Tutti amano Kit. Harington ha detto che Martin non gli ha rivelato chi sia la madre di Jon Snow. “Non ho alcun indizio. Mi spiace, non posso aiutarvi su questo”.

L'ultima domanda è andata a Martin: C'è qualche personaggio che Martin ha rimpianto particolarmente? “ Voglio che la gente sia emotivamente coinvolta nella mia storia. Tutti conosciamo libri e film in cui l'eroe è nei guai ma tu sai già che ne uscirà. Sono divertenti, ma non coinvolgono le vostre emozioni... In realtà, io rimpiango tutti i personaggi quando li uccido.”, ha detto. Specificamente gli mancano i personaggi punto di vista. “Mi dico che non sono io ad ucciderli. Sono altri personaggi. Cerco di prendere le distanze”. Martin è d'accordo sul fatto che le Nozze Rosse siano state la scena più difficile da scrivere. “Quando la filmeranno e la mostreranno, cercherò di essere fuori dal paese”, ha concluso. Martin ha inoltre dichiarato di ritenere che Sean Bean si sarebbe meritato la nomination agli Emmy.


Commenta sul Forum